Il mondo del caffè...

Produttori

Nuovi prodotti

Informazioni

Intervista a Nasca Daniele della torrefazione Perù

Pubblicato in 2016-05-17

  • Intervista a Nasca Daniele della torrefazione Perù

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Salve Daniele grazie per aver accettato la nostra intervista
 

Da dove è partita l’idea di aprire una torrefazione?

Da mio padre nell'anno 1955 


Qual’ è la quantità di caffè che tostate ogni anno?

Siamo una piccola torrefazione, ogni anno tostiamo all'incirca 12 tonellate


Dov’è la vostra torrefazione?

Cinisello balsamo prov. milano


Com’è alimentato il vostro impianto?

Abbiamo un impianto alimentato a gas metano


Di solito il caffè lo acquistate direttamente dai coltivatori o ci sono agenzie che vi fanno da intermediari?

Essendo molto piccoli, tramite agenzie italiane di Trieste e Genova.


Il caffè è quotato in borsa ci può spiegare come vi regolate quando acquistate il caffè?

Tramite un listino , e trattativa con i miei fornitori.


Che qualità di caffè acquistate e da che paesi proviene il vostro prodotto?

La qualità è ottima, io principalmente preferisco centro america india e africa.


E’ mai stato in una piantagione di caffè, e se no è nei suoi progetti?

ai stato in una piantagione ma prima o poi, potrebbe capitare, magari  in un viaggio vacanza! 


Quali sono i difetti più comuni del caffè?

I difetti dipendono sempre dalla qualità, più è alta la qualità, minor difetti ci sono. solitamente se si scelgono caffè selezionati, il rischio è minimo!


Come si riconosce un caffè di qualità?

Un caffè di qualità, deve piacere, non esiste il migliore caffè, tutto dipende dai gusti, sempre parlando del mono origine, c'è chi lo preferisce molto aciduloso, altri più morbido ed altri più forte, se poi si parla di miscele, la scelta è molto grande, ma sempre condizionata dal propio gusto, molti fanno il 100% di arabica, ma secondo me è sbagliato, l'italiano medio desidera il caffè forte, e non bruciato, e poi dipende dal robusta che si usa, ci sono dei robusta che sono di alta qualità ma come detto è il propio gusto che determina la bontà del caffè.
Naturalmente stiamo parlando di alti livelli con caffè di primissima qualità.  Come dire di far scegliere il miglio vino tra un barolo, un brunello e un amarone !!  impossibile dare un primo posto, caratteristiche diverse con bontà eccezzionali!!


Come esperto del settore qual è la qualità più pregiata al mondo? Quando possiamo dire questo è proprio un buon caffè?

Be, la qualità più pregiata è il Blue mountain della jamaica, un buon caffè? da parte mia deve essere bilanciato sia in corposità che acidità e che il sapore rimanga nel palato x diverse ore! 


Grazie Daniele



COMMENTI

Commentato da Nessun cliente per il momento.

Inserisci un commento